NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Lettori fissi

(15) - Luigi Pucci





(15)

di
Luigi Pucci








Editore: Aletti
Data di Pubblicazione: 2017
Formato: copertina flessibile
Pagine: 104


Prezzo









È un periodo buio, stanco e spento e la luce del sole fatica a scorgersi da lontano.
David lo sa da tempo ma, al pari di tanti altri come lui, non ha il coraggio di agire, di mettersi in gioco.
Una notte lunga, eterna, che non passa mai, avvolge il protagonista del racconto in un susseguirsi di indecisioni e ripensamenti, sul passato e sul futuro della sua mediocre esistenza, fatta di lavoro e di una quasi inesistente vita sociale.
Solo una donna, Kristina, riesce a destare la sua attenzione.
Solo lei, con il suo portamento elegante e raffinato, degno di una nobiltà di altri tempi, gli fa conoscere il vero amore e, insieme al distinto padre, gli mostra un percorso nuovo, di rinascita spirituale.
Una serie di viaggi disperati e di strani accadimenti, accompagnati da personaggi davvero singolari, portano David di fronte a un bivio.
Qualcosa di estremamente più grande di lui, una setta di Illuminati, gli rivela con ferma convinzione che il suo destino sta per prendere una piega davvero inaspettata.









Questo libro è stato insolitamente avvincente e sorprendentemente atipico.

Non avevo mai avuto il piacere di leggere un romanzo del genere, che non lascia trasparire per nulla la sua speciale natura, né dalla sinossi (che sul libro non c’è) né dai primi capitoli e, soprattutto, dal titolo (di cui parlerò tra poco).


David è un biologo che ha fatto della routine la sua vita.
Ha un lavoro che lo soddisfa ma non appieno, prosegue sempre con monotonia e si lascia scorrere la gioventù come il fumo dei sigari cubani che è solito fumare.
Questo fino a che non incontra la misteriosa e bellissima Kristina, che sarà lo tsunami che porterà la rivoluzione nella vita del protagonista.

Attenzione: non è una storia d’amore.
Almeno non solo nel senso in cui la si intende oggigiorno.
È l’amore verso sé stessi, verso la vita e verso l’universo.


Un frenetico viaggio per il mondo, scambi di identità, misteriosi culti ed un’inaspettata vena esoterica che non vi faranno staccare gli occhi dal libro, fino alla conclusione che, naturalmente, giunge completamente inaspettata e fornisce molti spunti di riflessione.



“Cosa si rischia a prendere in mano lo scettro della vita?”



Mi è molto piaciuto il cambiamento interiore del protagonista, la sua maturazione durante gli strani avvenimenti che lo portano alla consapevolezza, al “risveglio”.




La scrittura è piacevole, fresca, a tratti ironica, e molto, molto scorrevole.
È un libro curatissimo, sia per forma che contenuti, ed è frutto di un’attenta ricerca e studio appassionato da parte dello scrittore che, gentilmente, mi ha anche spiegato il significato del titolo.



(15) – il titolo di questo romanzo – è intriso di un simbolismo interessante:

  • ·   Occorrono 15 giorni, alla luna, per passare dal novilunio al plenilunio;
  • ·   Il numero 15 è, nella religione cristiana, un messaggio degli angeli che ci informano di apportare modifiche nella nostra vita, incoraggiandoci e guidandoci nei grandi cambiamenti che porteranno benefici a noi ed a chi ci circonda;   
  • ·   In alchimia, il numero 15 significa rinascita a nuova vita spirituale;
  • ·   Il numero 15, per Sumeri e Babilonesi, era il numero della Regina del Cielo (la luna), proclamandolo giorno sacro, una volta al mese;
  • ·    Nella Bibbia, invece, i gradini che conducono al tempio di Gerusalemme sono 15;



Un’altra curiosità riguardo al titolo è che le parentesi sono la rappresentazione grafica della circolarità, intesa come la perfezione della luna e dei pianeti, il che ci ricollega alla copertina enigmatica del libro.



Per Luigi Pucci questo è il primo libro, ma sicuramente è uno scrittore di talento che terrò d’occhio.











VOTO









Recensione a cura di:









Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:





La recensione si trova anche sul blog "L'antro dei Libri"



Si ringrazia Luigi Pucci per l'invio del libro cartaceo.




Il Faro - Marta Sannia





IL FARO

di
Marta Sannia








Editore: Pellegrini Editore
Data di Pubblicazione: 2016
Formato: ebook/copertina flessibile
Pagine: 238


Prezzo







Una storia d’amore che appassiona, senza incorrere in trucchi banali per avvincere i lettori meno accorti.
Una scrittura verista, capace di sciogliere nel romanzo i sentimenti dei personaggi, annodati ai bisogni mutati dal tempo e dalla vita.
Quelli, per esempio, che segnano la lotta tra mascolinità e umanità di Gabriele quando l’amore irrompe con Fiamma. 

Coraggiosa, generosa, tenace, leale, onesta, fedele agli impegni d’affetto, eppure...
Nell'intreccio tra queste vite e quelle degli altri, laddove si perde e si ritrova l’individuo, la narrazione dell’autrice diventa letteratura e il racconto si evolve in romanzo. 





"In una trama che incorre nella burrasca esistenziale dei protagonisti, dispersi nel mare in tempesta dei loro sentimenti. Ci vorrebbe un faro..."








Questo libro è stato un’interessante scoperta.
L’autrice ha giocato sulla scrittura creativa, donando ai protagonisti del suo romanzo, Fiamma e Gabriele, una peculiare originalità.


Data la particolare forma di narrazione – che varia dal presente al passato, dal punto di vista femminile al punto di vista maschile – trovo che aggiungere particolari della loro storia d’amore sia fuori luogo da parte mia, in quanto il racconto va scoperto pagina dopo pagina da parte di ognuno di noi, ma vi lascio un emozionante estratto:




“[…] Ho voluto tanto guardare oltre le sue prime parole “quando finirà, perché tutto finisce” ribelle alla tristezza, alla loro inesorabile verità, una verità su cui tutti sembrano concordare ma alla quale nessuno vuole cedere. […] Paura di rischiare in amore è per me non onorare la vita. Darsi senza aspettarsi nulla in cambio. Chi ti è accanto, se vuole, riceve i doni dalle tue mani e li arricchisce di suoi. Scegliendolo ogni giorno. E i doni non sono più i miei o tuoi, diventando un rigoglioso noi. Parlava già della fine, Gabriele, all’inizio. Ma poi. Ha trascorso una notte insonne in attesa di un mio sms. […] Voglio credere in questo amore dicendogli che non ci vedremo più. Per proteggerlo e farlo vivere sull’Isola, illuminata da un Faro, che solo noi conosciamo.”




Segnalo ai lettori che il viaggio all’interno di questo libro può risultare un po’ impegnativo perché, alla fine, si dovrà comporre una sorta di puzzle tra le varie epoche ed il vissuto di entrambi.



Non mi resta che augurarvi una buona lettura, illuminati dalla luce di questo “Faro” che illumina il mare in tempesta dei sentimenti.









VOTO




Recensione a cura di:









Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia Marta Sannia per l'invio del libro cartaceo.








Anteprima - "La teoria della giostra" e "Il presepe dei desideri" - Casa Editrice Vesepia








Buongiorno, miei cari lettori! 

Oggi vi presento in ANTEPRIMA due nuovi ROMANZI SINFONICI gentilmente inviatimi dalla Casa Editrice Vesepia, con la quale collaboro con immenso piacere.



I Romanzi Sinfonici sono una novità assoluta nel panorama dell'editoria: coniugano il piacere della lettura di un libro cartaceo e l'ascolto di ottima musica con l'utilizzo di uno smartphone.
Come?
Tramite l'utilizzo di speciali QRCodes e l'app gratuita VESEPIA, che si trova negli store di IOS ed Android!






Curiosi di sapere di più su questi "musical su carta"?

e

















LA TEORIA DELLA GIOSTRA
Storia di un bullo salvato dalla musica

di
Giacomo Sances







Editore: Vesepia
Data di Pubblicazione: ANTEPRIMA
Formato: copertina flessibile
Pagine: 160


Prezzo










Un bullo privo di attenzioni, di speranze, perfino di un nome, osserva il mondo con la diffidenza di un adolescente in crisi: «Per quanto io spinga verso una direzione, questa dannata giostrina della vita mi farà viaggiare comunque nel senso opposto!» 

Poi, una sera… un sogno da inseguire: la musica! 

È da questo incontro misterioso che germoglieranno i frutti dell’ottimismo, dell’amicizia e dell’amore in un panorama sonoro che mescola rock, rap e musica orchestrale. 
Non resta che lasciarsi trasportare dal suono. 




“La musica commuove. La musica libera. La musica trasforma.”














MESSAGGI FORMATIVI



Questo romanzo sinfonico - realizzato in collaborazione con l'associazione MABASTA, movimento anti bullismo nato nel Gennaio 2016 dall'idea di alcuni studenti leccesi per aiutare le vittime -  intende far riflettere l’adolescente sulla tematica del bullismo. 
Nell'opera non sono mai rivelate le generalità del bullo in modo che ogni lettore possa rispecchiarsi nel personaggio principale e fuggire le sue intenzioni. 
Il romanzo, pertanto, diventa elemento salvifico per il giovane lettore e assume nella vita reale la medesima funzione della musica nel racconto. 
“La musica commuove, la musica libera, la musica trasforma”. 
Si spera che anche questo romanzo possa fare lo stesso. 

In relazione alla tematica del bullismo i messaggi del romanzo sinfonico sono i seguenti:
– denuncia e contrasto del fenomeno del bullismo;
– fare “squadra” contro paura ed omertà;
– tentativi di reintegrazione del bullo nella società;
– uso dell’arte per canalizzare l’energia del bullo;
– concetto dell’amicizia e del perdono;
– relazioni in classe e nel gruppo di amici;
– amori adolescenziali.
















IL PRESEPE DEI DESIDERI

di
Giacomo Sances








Editore: Vesepia
Data di Pubblicazione: ANTEPRIMA
Formato: copertina flessibile
Pagine: 112


Prezzo









Tra i vicoli contorti di una Napoli notturna, sfavillante di luci natalizie, serpeggia un arcano mistero. 
Un oscuro barbone è apparso sulla luccicante via San Gregorio Armeno. 
Cosa vuole? 
Come vive? 
E perché mai si trascina dietro quel presepe senza Bambinello? 
Per far luce sulla questione quattro ragazzini dovranno brancolare nel buio. Saranno offuscati da invidie e gelosie della gente, da interessi propri e tentazioni egoistiche. 
Solo chi saprà attraversare indenne questa cupa selva di sentimenti negativi scoprirà il vero significato dell’altruismo, dell’amicizia disinteressata e dell’amore profondo. 
Basta una piccola luce per dissolvere ogni tenebra. 

A te non resta che vivere la storia scaricando l’app gratuita “Vesepia” per ascoltare i brani cantati dagli stessi personaggi e per accedere ai contenuti multimediali del Romanzo Sinfonico. 
Ma bada bene: non sarai solo un lettore, non sarai solo un ascoltatore. 
Alla fine dell’avventura anche tu avrai un solo desiderio da esprimere! 
Sarai l’ago della bilancia tra il bene e il male, tra le tenebre e la luce!














MESSAGGI FORMATIVI



Oggigiorno il senso profondo del Natale è affievolito da varie contingenze sociali. 
Nella frenetica vita quotidiana, sempre più individualistica ed egoistica, sempre più legata alla realtà virtuale e alla spasmodica rincorsa alla realizzazione personale, sembra svanire il concetto di comunità, di condivisione. 
Si perde anche il sapore dell’attesa di un evento festivo d’eccezione, sia dal punto di vista spirituale che da quello tradizionale.

I messaggi di base di questo romanzo sono:
– la riscoperta del vero senso di amicizia;
– l’integrazione delle diversità;
– la condanna del bullismo;
– la critica all’egoismo, all’invidia e al rancore;
– la critica alla demagogia sociale;
– il recupero delle tradizioni;
– l’altruismo;
– la condivisione delle risorse;
– lo sviluppo di un bene comune;
– la riflessione sull'uomo e sulla sua spiritualità.


















L'Autore dei Romanzi Sinfonici 
Giacomo Sances






Giacomo Sances è nato a Maglie (LE), nel 1986.

Si è laureato con lode in Musicologia e beni musicali presso l’Università di Roma TorVergata con una tesi sulla drammaturgia mozartiana (2008) e un’altra sulla musica barocca di area romana (2010).
Si è specializzato con votazione di eccellenza con lode, bacio accademico e dignità di stampa presso il conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino con un lavoro di ricerca archivistica che ha permesso di ricostruire la storia della musica della chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco di Napoli.
A TorVergata ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia, scienze e tecniche della musica con una tesi sulla musica devozionale della Napoli barocca.
Ha partecipato a convegni nazionali e internazionali e ha all'attivo una serie di pubblicazioni accademiche. 
Ha curato trascrizioni di musica antica e programmi di sala per fondazioni di rilievo come il Teatro San Carlo e il Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini di Napoli e ha collaborato come catalogatore di fonti sia per il San Carlo, sia per Clori, Archivio della Cantata Italiana.
Ha partecipato alla realizzazione di numerosi spettacoli teatrali e musicali come chitarrista, autore e attore sviluppando la passione per la drammaturgia già fin dal 1994, quando il nonno paterno Giovanni Sances (detto Nino), noto pittore salentino, aveva fondato la compagnia Teatro ‘94. 
Ha composto commedie, musical e colonne sonore per documentari e cortometraggi. Tra questi si ricorda in modo particolare il corto Kelime prodotto da Springo, vincitore del premio Rai Cinema Channel (Festival del Cinema Europeo di Lecce, XVII edizione, 2016) e del SIFF (Salento International Film Festival, 2015). Per le scuole ha scritto testi teatrali e ha realizzato molti musical per i più piccoli.

Attualmente vive a Napoli ed è docente di Metodologia dell’indagine storico musicale del Conservatorio di Salerno (distaccamento di Vallo della Lucania) e professore di educazione musicale nella scuola secondaria di primo grado.

Con Lorenzo Palumbo è cofondatore di VESEPIA.












 A cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:










Si ringrazia la CE Vesepia per l'invio dei libri cartacei.
A breve nuovi aggiornamenti.




Segnalazione - Un sogno per Feo







UN SOGNO PER FEO

di
Giacomo Sances








Editore: Vesepia
Data di Pubblicazione: 2016
Formato: copertina flessibile
Pagine: 208


Prezzo









Se tu fossi Feo, un ragazzino senza interessi, desideri e sogni, dormiresti per tutto il giorno. 
Ma se una notte un libro sinfonico ti catturasse e ti portasse in un mondo fantastico? 
Se tutti, lì ti chiamassero Grande Saggio? 
E se un intero regno confidasse in te per la sua salvezza? 
Ti sveglieresti allora? 
Inizieresti a compiere un percorso di crescita per il bene tuo e di chi ti sta intorno?


Il romanzo Un sogno per Feo cerca di comunicare a piccoli e grandi la necessità di risvegliare un sogno per cui lottare senza lasciarsi ostacolare dalle contingenze esterne. 
Attraverso gli occhi di Feo, percorrendo dodici intensi capitoli e lasciandosi emozionare da diciotto composizioni musicali fruibili per mezzo di dispositivi elettronici (smartphone e tablet), il lettore incontrerà molti personaggi stravaganti. 
Sono metafore dei nostri blocchi mentali. 
Sono simboli della passività dei nostri giorni. 
Ma sono anche uno sprone per non imitarli e per mettersi in moto alla scoperta di Un sogno per Feo.












I Romanzi Sinfonici sono una novità assoluta nel panorama dell'editoria: coniugano il piacere della lettura di un libro cartaceo e l'ascolto di ottima musica con l'utilizzo di uno smartphone.
Come?
Tramite l'utilizzo di speciali QRCodes e l'app gratuita VESEPIA, che si trova negli store di IOS ed Android!




Curiosi di sapere di più su questi "musical su carta"?

e













L'Autore: Giacomo Sances





Giacomo Sances è nato a Maglie (LE), nel 1986.

Si è laureato con lode in Musicologia e beni musicali presso l’Università di Roma TorVergata con una tesi sulla drammaturgia mozartiana (2008) e un’altra sulla musica barocca di area romana (2010).
Si è specializzato con votazione di eccellenza con lode, bacio accademico e dignità di stampa presso il conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino con un lavoro di ricerca archivistica che ha permesso di ricostruire la storia della musica della chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco di Napoli.
A TorVergata ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia, scienze e tecniche della musica con una tesi sulla musica devozionale della Napoli barocca.
Ha partecipato a convegni nazionali e internazionali e ha all'attivo una serie di pubblicazioni accademiche. 
Ha curato trascrizioni di musica antica e programmi di sala per fondazioni di rilievo come il Teatro San Carlo e il Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini di Napoli e ha collaborato come catalogatore di fonti sia per il San Carlo, sia per Clori, Archivio della Cantata Italiana.
Ha partecipato alla realizzazione di numerosi spettacoli teatrali e musicali come chitarrista, autore e attore sviluppando la passione per la drammaturgia già fin dal 1994, quando il nonno paterno Giovanni Sances (detto Nino), noto pittore salentino, aveva fondato la compagnia Teatro ‘94. 
Ha composto commedie, musical e colonne sonore per documentari e cortometraggi. Tra questi si ricorda in modo particolare il corto Kelime prodotto da Springo, vincitore del premio Rai Cinema Channel (Festival del Cinema Europeo di Lecce, XVII edizione, 2016) e del SIFF (Salento International Film Festival, 2015). Per le scuole ha scritto testi teatrali e ha realizzato molti musical per i più piccoli.

Attualmente vive a Napoli ed è docente di Metodologia dell’indagine storico musicale del Conservatorio di Salerno (distaccamento di Vallo della Lucania) e professore di educazione musicale nella scuola secondaria di primo grado.


Con Lorenzo Palumbo è cofondatore di VESEPIA.











Segnalazione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:










Si ringrazia la CE Vesepia per l'invio del libro cartaceo.
A breve pubblicherò la recensione.




Segnalazione - Sarà il caso?





SARA' IL CASO?

di
Silvia Cocco








Editore: Self publishing
Data di Pubblicazione: 2017
Formato: ebook/ copertina flessibile
Pagine: 682


Prezzo







Bianca è una ragazza di ventisei anni, solare, sognatrice e, nonostante sia un'inguaribile romantica, è ormai certa che l'amore non nutra per lei la stessa simpatia. 
Così, quando meno se lo aspetta, in una mattina iniziata nel verso sbagliato, il caso le fa incontrare Alexandros, un ventiduenne italo greco. Basta uno scambio di sguardi per far scoccare il fatidico colpo di fulmine.
Ma il caso, si sa, fa un po' come gli pare, e questo non è che l’inizio: da quel momento succedono nella vita di Bianca una serie di eventi al limite dell’assurdo, che le fanno mettere in discussione persino le sue certezze. 
Solo grazie alle sue inseparabili amiche, Gioia, Rossella e Giordana, affronta ogni situazione senza lasciarsi abbattere, anche quando sembra che il suo mondo sia ormai andato in pezzi.
E allora incontri inaspettati, sconvolgenti verità, amori mozzafiato, amicizie e progetti si susseguono negli anni. 
Ma il caso, avrà finito di giocare con la vita di Bianca?











L'Autrice: Silvia Cocco






Silvia Cocco nasce ad Alghero il 14 Maggio 1988, dove vive con la sua famiglia, il suo fidanzato e le sue amiche. 

Sin dall'infanzia coltiva la passione per la lettura, e per la scrittura, benché appartenga all'età adulta l'idea di provare a trasformare questo passatempo, in qualcosa di più. 
Laureata in Filosofia, a Sassari, dove ha poi conseguito la Specializzazione in Scienze dell'Educazione degli Adulti, attende la cattedra per insegnare Filosofia e Scienze Umane.

Odia le etichette, ed ama le persone poliedriche, ed ogni forma di comunicazione, tanto da aver frequentato corsi di animazione educativa e di Lingua dei Segni, perché convinta che sia importante comunicare con tutti, ed essere empatici.















Segnalazione a cura di:







Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:










Si ringrazia Silvia Cocco per l'invio del libro cartaceo.
A breve pubblicherò la recensione.




(15) - Luigi Pucci

(15) di Luigi Pucci Editore: Aletti Data di Pubblicazione: 2017 Format...